You are currently browsing the tag archive for the ‘barcamp’ tag.

Una delle caratteristiche più belle dei barcamp è l’eterogenità dei suoi partecipanti. EAVIcamp non è da meno: nato come un evento originariamente pensato per un pubblico giovane, sta invece per riunire per un’intera giornata persone molto diverse per età, professione e aree di interesse differenti. Chi se lo sarebbe aspettato.
Tra i nostri speaker compaiono studenti, neolaureati e blogger, ma anche giornalisti, insegnanti, consulenti di formazione e consulenti aziendali, operatori culturali e bibliotecari digitali.

Ci hanno molto incuriositi e in certi casi anche divertiti le descrizioni che i partecipanti ad EAVIcamp hanno dato di loro stessi, come ad esempio Andrea Zanni, Segretario di WikiMedia Italia, che ci parlerà dei progetti WikiMedia e di librerie digitali, e che dice di sè:

“Matematico fallito, bibliotecario digitale wannabe, giocoliere ogni tanto, nerd quasi patentato. Mi interesso di open source e open content da un po’, sono amministratore di Wikisource dal 2006, scrivo un blogghettino che non si caga nessuno da un paio di anni e ho appena finito un master in Biblioteche Digitali”.

Oppure Daniele, che ci racconterà la sua esperienza con il sito di informazione Gheminga:

“A parte le cavolate, ma neanche tanto, nella vita faccio l’aspirante consulente e lavoro nel campo dell’organizzazione aziendale e delle risorse umane. Mi occupo di economia ma mi interessa a fondo tutto quello che è innovazione. Di idee, di modi di pensare, di sistemi”.

Ci sembra anche doveroso segnalare la presenza di Luca Borgomeo, presidente di AIART e del Consiglio Nazionale degli Utenti dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM), che presenterà una session sui principi dell’educazione ad Internet e ai new media. Si tratta di un punto di vista particolarmente interessante, specialmente per chi, come noi, si è trovato la Rete a portata di mano, e abbiamo imparato a conoscerla, usarla e in certi casi anche costruirla completamente da soli.

Noi non vediamo l’ora di stare ad ascoltare tutte queste voci diverse, e di imparare qualcosa da ognuno. E voi?

Un barcamp? E che cos’è?

È una non-conferenza aperta a tutti, i cui contenuti sono proposti dai partecipanti stessi.

Prendete la classica conferenza: ambiente formale, c’è un palco, pochi parlano e molti ascoltano. Ora capovolgete questo scenario nel suo esatto contrario e avrete un Barcamp!

Un’opportunità per scambiarsi le rispettive conoscenze ed esperienze. Non contano i titoli accademici o aziendali, la sola cosa importante é quello che una persona sa e vuole condividere con gli altri partecipanti.

Ad un barcamp non si invita questa o quella persona a parlare in qualità di speaker. Sono le persone stesse che si autoinvitano. Non c’è nulla di definito a priori se non una data, un luogo e un tema. E – se mi permettete una piccola parentesi personale – ci si diverte anche parecchio.

Se volete saperne di più, potete leggere una bella intervista di Gianluigi Cogo (BarCamp Innvovatori ’09), o approfondire Qui.

Dove e Quando è l’EAVIcamp?

EAVIcamp si terrà a Modena, presso la sede dell’Università, il 23 ottobre 2010 a partire dalle 10.

Giorno e luogo sono gli stessi del LinuxDay 2010. Maggiori informazioni verranno fornite il prima possibile.

Ma chi può partecipare all’EAVIcamp?

Chiunque abbia qualcosa di interessante da dire rispetto ai tre temi principali: open content, cittadinanza attiva in Rete e Internet Literacy. Puoi essere uno studente, uno che con Internet ci lavora oppure un semplice cittadino: se hai esperienze in questi temi e vuoi condividere tra pari le tue idee, sei la persona giusta per partecipare all’EAVIcamp. Ricorda: tutti partecipanti, nessuno spettatore.

Come selezionate gli interventi?

Semplice:  non li selezioniamo. I partecipanti ad un barcamp si auto selezionano in base a quello che hanno da dire sull’argomento: se sei competente rispetto a quello di cui si parlerà all’ EAVIcamp, sei il benvenuto.

Purtroppo però la giornata non è eterna, e questo ci costringe a dover limitare il numero dei partecipanti: c’è spazio per al massimo 30 session, che verranno definite in base alla data d’iscrizione. In altre parole: iscrivetevi presto!

Come ci si iscrive?

All’indirizzo https://eavicamp.wordpress.com/iscrizioni/ troverete tutte le istruzioni necessarie.

Quando scadono le iscrizioni?

Il termine ultimo per iscriversi è venerdì 16 ottobre alle ore 23.59. Oltre questa data non sarà più possibile proporsi come partecipanti. Nella settimana seguente stileremo l’agenda della giornata e la programmazione delle session, che verranno pubblicate su questo blog in modo che tutti potranno avere un’idea di chi parla di cosa.

Cosa occorre portare con me?

A parte te stesso e le tue competenze, poco altro.  Come supporto del tuo speech è utile preparare una breve presentazione di testo, immagini, video… a tua completa discrezione: seguire la tua session diventerà più facile e divertente per te e per noi.

La location è dotata di Wi-Fi, quindi potrai accedere dal tuo computer direttamente a Internet e a tutti i tuoi social preferiti per bloggare e twittare in diretta da EAVIcamp.

Quanto tempo ho a disposizione?

Ogni session avrà la durata massima di 15 minuti, tempi tecnici ed eventuale dibattito compresi.  Per la buona riuscita del barcamp è importante riuscire a rispettare i tempi e dare a tutti i partecipanti opportunità di parlare: ti consigliamo quindi di verificare che il tuo speech non superi la durata massima prevista.

Come posso tenermi aggiornato sulle news di EAVIcamp?

Iscrivendoti al feed di questo blog e tornando a visitarlo spesso! Tutta la comunicazione di EAVIcamp è online e sarà in continuo aggiornamento fino al giorno del barcamp: troverai man mano tutte le informazioni che ti servono.

Puoi anche seguirci sul nostro Wiki http://barcamp.org/EAVIcamp

Facebook: EAVIcamp

Twitter: http://twitter.com/EAVIcamp

FriendFeed: http://friendfeed.com/eavicamp

YouTube: http://www.youtube.com/user/EAVIcamp

O scriverci: eavicamp@gmail.com

Chi c’è dietro tutto questo?

Dunque. L’ente promotore è EAVI, associazione no profit che si occupa dei diritti degli spettatori/utenti europei. (Qui per saperne di più) EAVIcamp è realizzato con i fondi della Commissione EuropeaUnità Citizenship e in partnership con il Comune di Modena che mette a nostra disposizione spazi e servizi presso l’Università per realizzare il nostro barcamp.

Ma dietro e dentro ad un barcamp ci sono i BarCampers. Quindi bando alle gerarchie: ci piace imparare cose nuove in modo innovativo e divertente, il nostro obiettivo è facilitare lo scambio di idee.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: